Martingala: Il più famoso Money Management

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Martingala
Roulette, l’origine della Martingala

Oggi andiamo ad introdurre uno dei più antichi e sicuramente fra i più usati Money Management, nel mondo del gioco d’azzardo e delle scommesse sportive, la Martingala.

Dobbiamo l’invenzione di questo sistema di puntata , agli scommettitori che si radunavano nei salotti delle corti settecentesche, per giocare alla roulette.

La versione che veniva e viene tuttora più usata è la martingala classica al raddoppio.

Come funziona la Martingala Classica?

Il sistema era semplicissimo da attuare, bastava puntare su un esito a quota 2, (Rosso/Nero Pari/Dispari), e raddoppiare la puntata sullo stesso esito scelto, fino a che non si sarebbe verificato.

Il punto di forza di questo sistema di puntata è che, una volta verificato l’esito da noi scelto avremmo recuperato quanto investito fino ad allora, e vinto lo stake del raddoppio originario.

Mi concedo un piccolo esempio:

Martingala
Martingala classica nella Roulette
  • Punto Rosso stake  0.1%(1€)-> Perdo
  • Punto Rosso stake  0.2%(2€)-> Perdo
  • Punto Rosso stake  0.4%(4€)->Perdo
  • Punto Rosso stake  0.8%(8€)->Perdo
  • Punto Rosso stake  1.6%(16€)->Vinco(32€)
  • (1.6%-0.8%-0.4%-0.2%-0.1%)=+0.1%+1€
  • Profitto chiusura Martingala +Stake 0.1%+1€

I Punti di forza li abbiamo capiti, ci permette di puntare sistematicamente, un esito con la probabilità percepita di realizzo del 50%, (anche se in realtà è leggermente inferiore, a causa dello 0 verde che non è ne rosso ne nero.)e una volta che l’esito si realizza vinciamo la puntata iniziale, e quelle usate nei vari step, più uno stake.

Il sistema però presenta anche delle criticità che ai più attenti di voi avranno sicuramente notato:

  • La progressione è esponenziale, in caso di serie negative molto lunghe, ci ritroveremmo a puntare moltissimo per chiuderla.
  • La nostra cassa non è illimitata, e se la progressione si protrae troppo a lungo ci ritroviamo broke.
  • I casinò hanno dei massimali di puntata, toccati quelli non si può più raddoppiare, anche se la nostra cassa lo permettesse.

La Martingala Classica al raddoppio purtroppo ha portato moltissime persone alla bancarotta, per questo, noi saggi scommettitori, ci troveremmo spesso a modificarne sensibilmente il funzionamento per creare qualcosa di più solido.

 

Come creare una Martingala diversa da quella al raddoppio?

Come detto prima, l’incremento esponenziale dell’importo da giocare in una martingala al raddoppio può essere troppo repentino, portandoci in un tempo relativamente breve a giocare cifre molto alte.

Cosa possiamo fare per ovviare a questa situazione?

Per ciò che riguarda le scommesse sportive abbiamo la “fortuna” di avere anche quote diverse da 2 per le quali il metodo è applicabile.

Per applicarlo a quote differenti, e quindi trovare un incremento della giocata diverso dal 100% (che è quello che si usa nella versione classica) possiamo usare una formula matematica molto semplice:

[Quota della scommessa/(Quota-1)]-1)->%

Per capire meglio come funziona farò un esempio:

1)Quota 5:  [5/(5-1)]-1=0.25->applichiamo la percentuale e troviamo l’incremento del 25% da usare su ogni step giocato non vincente.

Andiamo ora a vedere con una prova simile a quella che abbiamo usato precedentemente nella Roulette il funzionamento di questa Martingala Modificata, (ATTENZIONE, E’ SOLAMENTE UN ESEMPIO TEORICO.)

Cassa Iniziale:100€/Cassa Finale 104€ Profitto percentuale 4%

  • Piazzo Scommessa sportiva a quota 5, Stake 1%(1€)->Perdo.
  • Piazzo Scommessa sportiva a quota 5, Stake 1.25%(1.25€)-Perdo
  • Piazzo Scommessa sportiva a quota 5, Stake 1.56..%(1.56€)->Perdo
  • Piazzo Scommessa sportiva a quota 5, Stake 1.95..%(1.96€)->Vinco(9.8€)
  • Profitto Martingala(9.8-1.96-1.56-1.25-1=4.03€) Che non è altro che quello che avremmo vinto se fosse entrata alla prima scommessa.

Come vedete, l’importo aumenta in modo molto più lento che nella variante classica al raddoppio, ma il funzionamento è pressocché identico.

Ci basta trovare l’incremento, in questo caso il 25% ed andare a moltiplicare lo step perdente per (1+incremento) per trovare lo step successivo, in caso di vincita, a qualsiasi step ci troviamo, avremmo recuperato le giocate precedenti e vinto  quanto dovevamo vincere nel primo step.

Siete liberi di provare anche con quote differenti, il meccanismo è identico.

Consigli pratici.

In queste Martingale modificate a quota alta, la copertura risulta fondamentale, essendo la quota molto alta, spesso riusciamo pur sacrificando una parte della vincita totale a recuperare tutti gli step, e portare a casa una martingala in attivo.

Martingala Betsystem.

Se credete che tutti questi calcoli siano troppo per voi, e volete stare sereni e fare sempre la cosa giusta, senza cadere in pericolosi incidenti di percorso, affidatevi agli esperti di Betsystem, che oltre ad aver costruito una martingala solidissima, vi daranno anche le giocate da inserire per attuarla al meglio.

Pensate che questa Martingala Modificata, che è da 2 anni in attivo,  ha prodotto vincite per più di 100.000€ al famoso Pro Bettor e Capo-Analista di Betsystem, Antony Bottiglieri, e da cliente pure io mi ritengo estremamente soddisfatto, è uno strumento serissimo di investimento nel Betting

 

Dopo 2 anni, volge alla conclusione la Martingala Betsystem, in quanto gli analisti hanno deciso di dedicare le proprie energie in progetti a rendimento più alto e rischio più contenuto.

 

 

 

Per oggi è tutto, ci sentiamo nel prossimo articolo dedicato al Money Management Masaniello, vi auguro buon betting e martingale chiuse al primo step.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *