Le Scommesse Sportive dall’Uomo di Neanderthal a Oggi

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come vi avevo accennato nel precedente articolo esistono un’infinità di tipologie di Bet, su svariati argomenti, oggi andremo ad approfondire la macrocategoria più importante nel mondo del Betting, LE SCOMMESSE SPORTIVE, prestando particolare attenzione alla tipologia più “giocata” nel Bel Paese, le scommesse calcistiche, senza però tralasciare anche quelle riguardanti altri sport, avendo anche loro molta importanza.

Seppure le scommesse sportive sono state ampiamente presenti nella storia recente dell’Umanità è a partire dalla fine del XIX Secolo, con la nascita delle prime federazioni sportive professionistiche, (Quali l’Antichissima Football Association nata nel lontano 1863) che iniziarono la loro ripida ed inesorabile scalata, che le ha portate ad avere un volume d’affari globale plurimiliardario.

A rivoluzionare ulteriormente il settore fu l’introduzione dei Bookmaker Online, a partire dal 2001, ma ora veniamo a noi, prima del Decreto Ministeriale 174 del 1998, in Italia, le uniche scommesse, per come le conosciamo noi oggi, che si potevano fare legalmente erano sulle corse dei cavalli, gli appassionati calcistici erano relegati all’ormai quasi in disuso Totocalcio, una schedina da 13 eventi in cui bisognava indovinare gli esiti ( 1-X-2).

E’ con il nuovo millennio che il settore è stato sempre più regolamentato, fino ad arrivare al punto in cui si può scommettere quasi su tutto, pure nei Bookmaker che operano in Italia sotto la supervisione dell’AAMS.

Dopo questo piccolo excursus storico che a mio avviso era doveroso fare, nel prossimo articolo inizieremo a trattare più dettagliatamente le varie metodologie di betting tradizionale, che oramai pure noi Italiani possiamo fare

Alla prossima, e buon Betting

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *